“Quella Sporca Sacca Nera” diventa una serie TV internazionale

“Quella Sporca Sacca Nera” diventa una serie TV internazionale

24 Settembre 2020 0 Di Cinestorie

Forse qualcuno di voi ricorderà una web serie western girata interamente in Sardegna, scritta da Roberto Comida e Mauro Aragoni, che ne era anche il regista: “Quella Sporca Sacca Nera“. Una serie poi trasformata in un film di cui potete vedere qui il trailer:

 
La qualità dell’opera, che citava abbondantemente Leone e i Maestri dello “Spaghetti Western“, presentata nel 2015 al Roma Web Fest, ha colpito non pochi, tanto che a breve verrà trasformato in una vera e propria serie Televisiva che verrà prodotta e distribuita in tutto il mondo.

I registi saranno l’ogliastrino Mauro Aragoni e l’irlandese Brian O’Malley; la produzione è Palomar, con i BRON Studios – produttori di “Joker”. La distribuzione italiana TIM VISION.
Lo scorso 19 settembre la produzione ha chiuso gli accordi con Apulia Film Commission per girare in Puglia buona parte delle scene di “That dirty black bag” (questo il titolo internazionale), a partire dal prossimo autunno.
Come confermato da Antonio Parente, direttore di AFC, la Puglia con i suoi caratteristici paesaggi, soprattutto la zona murgiana ben si presta al genere Western, che potrà trovare in questa regione una nuova dimensione narrativa ripercorrendo in maniera moderna la grande tradizione del Western all’italiana.

Il progetto prevede tre stagioni da otto episodi l’una; la storia è ambientata in un mondo in cui le risorse vitali sono diventate merce preziosa e vige la legge del più forte. I due protagonisti vengono da da mondi lontani, in modo da premere l’acceleratore su quell’aspetto distopico steampunk-horror che tanto aveva colpito nel progetto originale del 2015.

All’interno delle varie settimane di lavorazione saranno realizzate, in accordo con Apulia Film Commission, alcune attività legate al Cineturismo e alla formazione dei giovani professionisti pugliesi. Sarà un’occasione, quindi, per continuare la felice unione tra Cinema e Turismo che ha reso la regione Puglia tra le mete più apprezzate nel mondo.